eLiterature & Electronic Literature

ottobre 31, 2010

Tre nuove interviste: Campbell, Waber e Wardrup-Fruin

A breve saranno disponibili tre nuove interviste

Andy Campbell creatore del portale Dreaming Methods e direttore di One to One Productions. L’intervista verterà sulla Immersive Interactive Fiction con riferimento alle sue opere Dim O Gauble e Nightingale’s Playground.

Dan Waber artisca e digital writer. L’intervista verterà sulla 3D Literature, Mail Art e Hypertext Novel ed in particoalre su opere quali I, You, We, five by five, Mail Art To And From Dan Waber e Kiss.

Noah Wardrip-Fruin membro del direttorio della ELO, nonché artista, studioso e professore presso l’Università di California. L’intervista verterà sulla possibilità e potenzialità della letteratura elettronica con riferimento alle sue opere quali Regime Changes and News Readers e The Impermanence Agent e Screen.

Stay on.

Annunci

ottobre 30, 2010

1° Conferenza Internazionale di eLiterature in Italia

Ho appena ricevuto l’invito per il 1° Convegno Internazionale sulla eLiterature. Mi rallegra che finalmente anche in Italia le cose si stiano muovendo verso un maggiore interesse nei confronti di un fenomeno dalla portata vastissima e dalle enormi potenzialità. Ragion per mi complimento con gli organizzatori del convegno tra i quali Lello Masucci.

Vedrò di non mancare!

PROGRAMMA

L’OLE, Officina di Letteratura Elettronica è pensata come convegno internazionale e festival. Il convegno ed il festival rappresentano il primo significativo evento inerente la letteratura digitale organizzato in Italia. Il convegno permetterà di introdurre anche in Italia una disciplina di studio emergente come la letteratura elettronica. Ricercatori e artisti, provenienti da diverse parti del mondo,  avranno l’occasione di incontrarsi e di presentare i loro lavori e le loro ricerche.

La conferenza e il festival si terranno a Napoli presso il Palazzo delle Arti, PAN (http://www.palazzoartinapoli.net/) i giorni 20 e 21 Gennaio 2011.

Le lingue del convegno saranno l’italiano e l’inglese, ed è prevista la traduzione simultanea degli interventi.

L’ Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli offrirà ai conferenzieri e agli artisti due notti in hotel e i pasti. Una cena di gala è prevista nella seconda giornata come evento conclusivo dei lavori.

Il convegno sarà pubblicizzato a livello locale e nazionale.

agosto 28, 2009

e-Cosa?

Filed under: eLiterature — Fabio De Vivo @ 7:26 pm
Tags: , , ,

elocollectione-Literature. Cosa vuol dire? La risposta non è facile da darsi, visto che la eLiterature, annovera nei suoi ranghi tanti adepti. In ogni modo, rispettosamente verso le definizioni ufficiali, a me piace definirla come una forma nativa digitale della conoscenza con un range che spazia dall’estetica alla tecnologia, dall’epistemologia alla maieutica. Aspettate un attimo!

Dopo un’introduzione così, certo immagino che il 99% di coloro che sono inciampati in questo blog, abbiano l’immediato l’istinto di cercare l’iconcina di google per scovare qualunque altra informazione sul web più accattivante di questa: magari visitando il blog di un perfetta sconosciuta di New York, o andare a bazzicare su un gruppo di discussione sugli OGM su Facebook, o su una rivista on-line aggiornata in tempo reale con gli ultimi gossip, o a cercare la definizione di “web 2.0” su wikipedia, o a fare una chiacchiera con qualche personaggio elettronico conversazionale sulla rete, magari proprio con l’avatar di Telecom che sembra sempre così disponibile, o più semplicemente a fare una passeggiata sulla Grafton Street della Dublino virtuale di Second Life e magari imbattersi in una storiella ipertestuale conservata su qualche server inglese o, perché no, in un romanzo collettivo on-line conservato in un’isoletta italiana virtuale o semplicemente trovarsi a spendere cinque minuti a clickare i link dentro un file flash che racconta una storiella per capire dove vi porta il filo narrativo. Ecco, in altre parole, è questa la eLiterature!

FlatMagari, fai un attimo un giro nell’ “Appartamento” opera di Interactive Fiction clickando qui prima di seguire con la lettura di questo post.

A questo punto verrebbe naturale ribattere, ma questo è il Web! Certo, che lo è, e la eLiterature è una declinazione della conoscenza sparsa sul web in diverse forme e per diversi scopi. Ma allora perché un blog sulla eLiterature, quando la si può trovare dappertutto sul web? Perché se è pur vero che eLiterature è legata a doppia mandata sul web, non è altrettanto semplice scovarla e interpretarla correttamente, è sul web certo, ma nelle sue espressioni più raffinate ed evolute, è prodotto di nicchia, che è in grado di offrire profondi stimoli alla diffusione di conoscenza in generale (vedi blog e wiki), ma è anche una forma estetica del tutto nuova (vedi Interactive Fiction o ePoetry), che offre condizioni del tutto nuove sotto le quali si può avere conoscenza e nuovi metodi per raggiungerla, prestandosi egregiamente come strumento educativo e formativo in grado di sollecitare l’autonomo sviluppo delle capacità degli allievi in particolar modo in contesti di ambienti narrativi per l’apprendimento.

FabioBWb

Bene, presentata la eLiterature non resta ora che presentarmi. Com’è già visibile nel titolo del blog, chi scrive è all’anagrafe conosciuto come Fabio De Vivo, specifico all’anagrafe poiché come un po’ tutti ormai anch’io sono in balia di decine di nick-name dai significati più improbabili che uso per produrre, veicolare e acquisire conoscenza nel calderone della rete. Per ciò che concerne il blog, esso si inserisce nel progetto di ricerca sulla eLiterature nato in seno al  dottorato di ricerca in eLearning and Knowledge Managment, di cui sono dottorando al secondo anno, presso l’università di Macerata. Grazie al supporto dell’università, oltre al suddetto blog è da circa un anno attivo il primo forum italiano sulla eLiterature e NetArt, uno spazio creato per accogliere tutti coloro, semplici interessati o esperti del settore, che bazzicano questo mondo. In coincidenza con il forum, giorno più giorno meno, è stata messa on-line la pagina pubblica di Facebook sulla eLiterature e il relativo gruppo d’interesse che attualmente conta circa 90 iscritti. Infine, sono pubblici sul mio canale youtube diversi video delle interviste che ho fatto ad autori o esponenti della eLiterature.

eLiteratureSono tutti questi strumenti finalizzati al raggiungimento di scopi differenti. Il Forum è una comunità di condivisione e creazione di conoscenza nell’ambito specifico di analisi. A primo acchito, navigare nel forum risulta abbastanza dispersivo, vista la quantità di informazioni raccolte, ma dopo qualche minuto ci si fa l’occhio. E’ interessante darci un’occhiata, l’iscrizione è gratuita e lì, e soltanto lì, si possono trovare delle chicche imperdibili inerenti alla eLiterature. Il forum affronta l’argomento da tutte le angolazioni che gli utenti propongono, raccoglie video interessanti, foto di interviste, trascrizioni delle stesse, traduzioni di materiale scientifico, link di nicchia difficilmente rintracciabili altrove, analisi, critiche, annunci di eventi. La pagina pubblica di Facebook è invece la vetrina di ciò che accade nel forum, il suo scopo è di tenere aggiornati i suoi iscritti su quello che accade nella comunità. Il canale su YouTube è uno strumento per veicolare i prodotti della ricerca in atto. Questo Blog, infine, cercherà di essere la vetrina ragionata e sintetizzata della conoscenza raccolta sul forum, dei passi della mia ricerca e, in generale, del mondo della eLiterature.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: